Undertourism come espressione dell’Italia meno affollata e più nascosta. Undertourism come sinonimo di turismo lento e consapevole.

Undertourism come…ma in sostanza cos’è?

L’Underourism viene sempre preso in considerazione come contrario dell’Overtourism, ma non è in questa opposizione che è contenuta l’essenza di questo fenomeno: L’Undertourism è un nuovo modo di viaggiare lontano da ciò che è scontato, dall’esperienze già fatte, dalla folla a favore di spiragli più nascosti, intimi, autentici e soprattutto inaspettati. Può esistere uno spazio di Undertourism anche all’interno dei percorsi più battuti? Mai dire mai, come vedremo in seguito.

L’Undertourism è tornato alla ribalta come volano della ripresa del viaggio, in un possibile scenario post-covid.

Partiamo da tre presupposti che sono fondamentali se consideriamo la ripartenza dei viaggi:

  • Cerchiamo tutti di sfuggire all’affollamento e mantenere il distanziamento sociale, a maggior ragione quando viaggiamo;
  • Dopo lunghi periodi tra lockdown e smartworking non vediamo l’ora di concederci na bella boccata d’aria fresca;
  • Non avremo così tanti soldi da spendere e quindi il nostro viaggio dovrà essere indimenticabile e irripetibile, insomma “once in a lifetime”!

Tutti noi siamo stati scossi dalle immagini delle calli di Venezia deserte durante la pandemia, quasi fosse un miraggio. Quelle immagini ci hanno fatto riflettere. Venezia è sicuramente stata invasa da orde di turisti negli ultimi anni e siamo diventati sempre più consapevoli dell’impronta del turismo sulla destinazione.

E perché allora non ricominciare da capo? Dopo questa pausa forzata che ha aperto gli occhi a tutti?

I viaggi di domani

Ed è qui che l’Undertourism, tendenza già evidenziata nel 2019, acquisisce un nuovo significato e si carica di un ulteriore valore. Destinazioni che hanno ammesso di avere un problema con la gestione dei flussi turistici, quest’anno ci hanno definitivamente fatto i conti, in un silenzio sospeso.

Una cosa è certa: da quest’anno dobbiamo dimenticare il viaggio come l’abbiamo sempre considerato, o per lo meno, la maggior parte delle persone, e diventare avventurieri di spirito. Dalla massa all’intimo, all’inesplorato, al viaggio di prossimità dietro casa che ti apre un mondo.

Turismo di prossimità e staycation: noi viaggiatori e avventurieri in questo nuovo scenario ripartiamo dal piccolo, dalle origini per diventare poi grandi ed esplorare il mondo lontano e sconosciuto. L’importante ora è concedersi un vissuto immersivo, uno stile di vita genuino, nel rispetto di quello che ci circonda.

Insomma un viaggio più consapevole per un viaggiatore più attento, con un obiettivo.

Borghi sconosciuti, montagne solitarie e spiagge deserte, insomma è il vostro turno, fatevi avanti!


Desideri vivere esperienze in luoghi inesplorati? Scoprile sui Viaggi in Italia di Sharewood!

Contatta un nostro Travel Expert!

WhatsappEmail – Chiama