Non c’è nulla di meglio di un bel bike tour per ricaricare le batterie dopo settimane di duro lavoro e forte stress, ma che itinerari scegliere? In Italia, si sa, c’è solo l’imbarazzo della scelta quando si tratta di paesaggi meravigliosi e città pittoresche, quindi la decisione può risultare più difficile del previsto. Oggi noi di Sharewood vogliamo suggerirvi di visitare l’Umbria in bici: polmone verde del Paese, questa regione è la meta ideale per chi desidera lasciarsi alle spalle la frenesia della città e immergersi nella natura, in un’atmosfera di completo relax.

Viaggiando per l’Umbria in bici sarete circondati da dolci colline verdeggianti, campi di grano e di girasoli, vallate attraversate da placidi fiumi, montagne e specchi d’acqua, come il Lago Trasimeno, nei pressi dei quali ammirare il calar del sole. Tutto questo ispira un ritmo lento, cadenzato, come quello della pedalata; è proprio la bicicletta, infatti, il mezzo ideale per un tour di queste zone.

Assisi, meta di pellegrini

La summa dell’esperienza cicloturistica la si ha probabilmente nel vagare per le strade di Assisi, importantissima meta di pellegrinaggio in quanto città natale di San Francesco. Certo, girare questa parte dell’Umbria in bici può essere parecchio faticoso senza l’ausilio della pedalata assistita: per raggiungere diversi punti di interesse la strada è tutta in salita! La fatica è comunque ampiamente ricompensata dalle imperdibili basiliche dedicate ai Santi della città (Francesco, appunto, e Chiara). La basilica di San Francesco d’Assisi in particolare, è meta di pellegrini provenienti da tutto il mondo perché qui vi sono conservate le reliquie del santo e grazie al suo immenso valore artistico ed architettonico, è inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Assisi, meta di pellegrinaggio - umbria in bici

Deruta e l’arte della ceramica dipinta a mano

L’Umbria non è ricca solo di paesaggi naturali ma anche di splendidi borghi etruschi e medievali, molti dei quali ancora oggi perfettamente conservati. Tra i più suggestivi troviamo Deruta, un piccolo paese di poco meno di diecimila abitanti in provincia di Perugia, famoso a livello internazionale per le ceramiche che qui si producono. Sono infatti molte le aziende con sede a Deruta che si occupano di produrre oggetti in ceramica dipinta a mano, cosa che rende possibile imbattersi in splendidi oggetti di arredo urbano realizzati in ceramica, come ad esempio le colorate panchine disseminate per il paese.

Colori e profumi alle infiorate di Spello

Per gli amanti dei fiori il consiglio è di visitare Spello, un borgo ai piedi del monte Subasio, durante l’evento delle infiorate. Le infiorate di Spello sono una manifestazione che ha luogo ogni anno in concomitanza con la festa del Corpus Domini e durante la quale vengono preparati dei tappeti di fiori raffiguranti motivi ornamentali liturgici. Spello si trova a meno di 12 km da Assisi ed è quindi possibile noleggiare un mezzo per visitare questa parte di Umbria, in bici ovviamente, e ammirare entrambi i borghi in una giornata, raggiungendoli pedalando tra gli uliveti che caratterizzano il paesaggio.

Spello, cittadina dei fiori - umbria in bici

Gubbio: storia e tradizioni antiche

Siete appassionati di storia? Noleggiate una bici in Umbria e visitate il centro storico di Gubbio! Potrete ammirare i resti di un teatro romano, il palazzo ducale, il palazzo dei Consoli e la Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo. Se vi trovate a Gubbio il 15 maggio, avrete l’occasione di assistere alla tradizionale Corsa dei ceri, una manifestazione di origini antichissime. I ceri sono fatti di legno e sono sormontati rispettivamente dalle statue di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio Abate. Ornati da motivi e decorazioni, i ceri vengono fissati su barelle a forma di “H” per essere issati in verticale e trasportati dai ceraioli che corrono fra le strade del paese fino a raggiungere la Basilica di S. Ubaldo dove si conclude la manifestazione.

Umbria in bici, tra cantine e vigneti: una tappa a Montefalco

Siete amanti dei vini? Non perdetevi Montefalco, comune che fa parte della regione vinicola in cui si producono il Sagrantino di Montefalco e il Montefalco rosso! Vi consigliamo di scegliere una delle tante osterie della zona dove poter gustare uno dei pregiati vini locali accompagnato da salumi e formaggi tipici e dall’immancabile torta al testo, una focaccia che prende il nome dal piatto di ghisa su cui viene cotta, il testo appunto. I dintorni del borgo si caratterizzano per l’ottima ciclabilità, quindi se desiderate visitare l’Umbria in bici le colline che circondano Montefalco si prestano ad essere visitate pedalando, magari evitando ogni sforzo grazie all’aiuto di una ebike.

 

Sul sito di Sharewood potrete trovare moltissime bici in Umbria disponibili per essere noleggiate e dovrete solo preoccuparvi di scegliere quella più adatta al vostro itinerario. Come avrete capito dalla lettura di questo post, l’Umbria è una regione ricchissima di luoghi da scoprire e, qualsiasi siano le vostre preferenze in fatto di viaggi, troverete quello che fa per voi potendo scegliere tra luoghi d’interesse storico, paesaggi naturalistici mozzafiato e rinomate specialità gastronomiche.

umbria in bici