Anche tu sei un’amante delle informazioni a 360° sul luogo che starai per visitare? Oggi ti farò scoprire una Toscana diversa, una Toscana che non trovi sulle classiche brochure da viaggio. Pensando a questa regione ti verranno sicuramente in mente le vaste colline, i famosissimi cipressi, i piccoli borghi medievali e la tanto rinomata gastronomia.

Con questo articolo vogliamo farti scoprire 5 cose della Toscana che forse non sapevi.

San Galgano e la spada nella roccia

Sicuramente conoscerai la storia o il classico film della Walt Disney sulla spada nella rocciaQuello che forse non sai, è che all’interno dell’Abbazia di San Galgano trovi una spada conficcata in una roccia. Ti fa venire in mente qualcosa? 

Probabilmente starai pensando a Re Artù e appunto alla leggenda della spada nella rocciaÈ stata addirittura analizzata chimicamente per stabilirne l’epoca e si tratta effettivamente di un metallo medievale. Tra storia, mito e leggenda la storia di San Galgano ricorda moltissimo quella di Re Artù.

A noi rimane questa spada infissa nella roccia…custodendo chissà quali segreti. Se fossi in te, non mi farei sfuggire l’occasione di visitare questa Abbazia! 

Nascita dell’arcipelago toscano

L’arcipelago toscano è formato da 7 isole: Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Montecristo, Giglio e Giannutri. Ma conosci la sua origine mitologica

Numerose sono le leggende che narrano i diversi modi e motivi per cui Afrodite, dea greca dell’amore e della bellezza, uscì dalle acque del Tirreno. Tutte però convergono in questo: uscendo dall’acqua, perse 7 preziose perle della collana che indossava. 

Queste 7 perle caddero in acqua ma invece di affondare, iniziarono a popolarsi di flora e fauna. Secondo la leggenda, nacquero così le 7 isole che oggi costituiscono l’arcipelago.  

Il pane toscano

La Toscana è una regione la cui gastronomia è famosa in tutto il mondo. Ricette ricche di storia, povere ma assai gustose. Uno dei prodotti più famosi è il pane. La sua caratteristica principale è quella di essere privo di sale. Probabilmente perché accompagnato a piatti saporiti, quali la ribollita o la pappa al pomodoro, molto sapidi di per sé. 

La leggenda narra che l’origine di questo pane privo di sale, sia il risultato della forte rivalità tra Pisa e Firenze ai tempi del medioevo. Direte voi, cosa c’entra il sale?I Pisani cominciarono ad aumentare le tasse sul sale che arrivava nel loro porto. I fiorentini allora, decisero di iniziare a produrre un pane senza sale per risolvere il problema. 

La torre di Pisa e l’Ariete

La Torre di Pisa è uno dei simboli cardine della Toscana e del mondo. Pochi però sanno che nel bassorilievo sopra la porta d’ingresso si può ammirare il segno zodiacale dell’Ariete. 

Il motivo lo si può vedere sorvolando Piazza dei Miracoli. La disposizione dei monumenti riproduce esattamente la costellazione dell’Ariete e la torre pendente occupa la posizione di una delle stelle maggiori. Questo perché nel calendario pisano, prima dell’arrivo di quello gregoriano, l’anno iniziava il 25 marzo.

Le curiosità sulla Torre non sono finite qui. In Piemonte, a Vrù in provincia di Torino, un signore del luogo ha realizzato una rappresentazione della Torre di Pisa e una della Mole Antonelliana interamente in pietra locale, alte circa due metri. 

Non è molto difficile raggiungere questo “magico giardino” situato a circa 10 minuti di cammino dal borgo. Una volta superato, segui le indicazioni che ti porteranno verso l’ecomuseo a cielo aperto della Brunetta. Qui potrai ammirare i resti di una miniera di talco del 1900. Continua poi per la stradina fino a quando non troverai davanti a te alcune case in pietra, e proprio accanto a queste sorgono le due rappresentazioni. 

Pensando a questi due importanti monumenti, sempre affollati e pieni di caos, qui in contrapposizione regna il silenzio e la natura che fa da contorno. Le rappresentazioni si devono alla creatività e alla bravura di un signore locale, Francesco Berta chiamato da tutti Cichin.  Spettacolo davvero unico, una piccola Torre di Pisa in Piemonte. Chi lo avrebbe mai detto!

Le torri pendenti

Ricca di storia e arte, la Torre di Pisa probabilmente è diventata un luogo così turistico grazie anche alla sua importante pendenza che attira milioni di visitatori a caccia della foto più bella. La Toscana a quanto pare possiede altre due torri pendenti, sicuramente meno note della Torre di Pisa. Sto parlando del campanile di San Michele degli Scalzi di cui non pende solo la torre ma tutta la chiesa e il campanile della Chiesa di San Nicola. 

L’ esperienza selezionata per te

Green Wine & Food Tour Colline Pisane

Immergiti per 5 giorni nelle colline Pisane. Esplora il territorio senza fretta, a piedi, in bici o a cavallo attraverso un’escursione. Scopri i sapori enogastronomici locali e la natura incontaminata che caratterizza questi fantastici panorami.

Non farti sfuggire un’esperienza sensoriale davvero fuori dal tempo!