Il primo incontro è stato telefonico, volevamo raccontarle di Sharewood e averla con noi. Non dimenticherò mai quando mi ha detto: “Aspetta, aspetta. Io non capisco molto di sharing, web, startup, ma mi piacete! Amate lo sport, avete un’idea e la carica dei giovani per realizzarla. Questo mi basta, io ci sono!”. Ci siamo dati appuntamento e ci siamo incontrati. Le sua qualità migliori? La correttezza e la fiducia nelle persone. Dovete assolutamente conoscerla!

Ciao Rossella. La bicicletta non è sempre stata la tua prima passione. Come è scattata la scintilla che ti ha fatto abbandonare tutto il resto per dedicarti alle ruote?

Siccome gareggiavo con gli sci in inverno, cercavo una preparazione in estate; l’incontro con Mario Milesi, famoso meccanico di biciclette, Corsichese, è stato determinante per farmi avvicinare a questo sport.

Ci hai parlato di tuo padre come il tuo primo grande fan. Quali sono stati i suoi insegnamenti più importanti che ancora oggi ti porti dentro?

Nello sport bisogna essere umili ma allo stesso tempo determinati; lo sport, mi diceva sempre, va praticato senza barare.

Vogliamo sapere tutto su cosa si prova essere sul podio! Qual è il primo pensiero quando si taglia il traguardo?

Quando tagli il traguardo urli per la gioia e per liberarti dalla tensione che hai accumulato, se hai vinto; altrimenti si pensa a cosa si sarebbe potuto fare o evitare, in parole povere se hai sbagliato oppure non ce l’hai fatta.

Raccontaci l’esser donna in un ambiente prevalentemente maschile. Quali sono i tuoi consigli per essere stimate e avere successo?

Stare al proprio posto, sempre. Quando ho iniziato io le donne erano considerate un po’ un disturbo per l’ambiante maschile; poi piano piano, attraverso comportamento serio e professionale, si è arrivati a una quasi parità. All’estero uomo o donna sono entrambi atleti, questo da decenni!

Il Team Galbiati nasce con un solo ragazzo. Come avete assecondato la sua voglia di pedale?

Mettendosi a sua disposizione, ma allo stesso tempo facendogli capire le regole del gioco.

Quali sono gli eventi in programma per l’autunno? 

Prima dell’autunno c’è la primavera e l’estate…..gare per le varie categorie, manifestazioni promozionali per gli under 13 e progetti che prevedono inclusione sociale con e per mezzo della bici.

Noi siamo fieri di far parte di questa fantastica famiglia, grazie Ross!