Per la stesura di questa piccola guida sui migliori spot dove fare kite in Italia abbiamo deciso di tenere in mente alcune cose, quindi prima di elencarvi le località che abbiamo scelto, è bene spiegarvi i criteri che ci hanno spinto a scegliere queste bellissime località della nostra penisola a discapito di altre.

Per praticare il kitesurfing Non basta solamente il vento, ci vuole la giusta direzione e ci vogliono luoghi adeguati, che abbiano quindi una condizione di superficie marina ideale e quasi sempre, a meno che non siate wave rider in cerca di onde, si preferiscono luoghi con acqua piatta.

Quindi, ricapitoliamo: intensità e direzione del vento, acqua piatta (o comunque meno cooptata possibile) e un’ultima cosa fondamentale: la raggiungibilità.

Proprio per quest’ultima ragione abbiamo deciso di scegliere posti raggiungibili per chiunque in qualunque parte d’Italia vi troviate. Nord, Sud, Ovest e Est!

Va da se che gli spot migliori si trovino tutti andando verso sud o sulle isole ma si possono trovare buoni spot anche a Nord grazie agli scambi termici estivi o alle mareggiate invernali.

Pronti per iniziare il viaggio? Partiamo!

TALAMONE

Ci troviamo in toscana, a Talamone, un piccolo paese che sorge su un promontorio roccioso posto a 20km a sud della città di Grosseto, sul confine meridionale del Parco Naturale dell’Uccellina. Lo spot di Talamone è uno dei più famosi luoghi del centro Italia dedicati alla pratica di sport acquatici come Windusrf e kite. Facile da raggiungere dai grandi centri urbani come Roma e Firenze, la Baia di Talamone è lo spot perfetto se se volete godervi una session di acqua piatta senza dover prendere aerei o traghetti!

La baia è interessata tutto l’anno dai venti del quadrante sud come Scirocco, Ostro e Libeccio, che entrano a cadenza irregolare, più frequentemente nei mesi autunnali. Mentre durante la stagione calda, con inizio a maggio e fine a settembre, lo spot lavora maggiormente con il Maestrale proveniente da NW, che sommato all’effetto termico e all’effetto venturi dovuto proprio dal promontorio dell’Ucellina soffia spesso sopra i 15-18 nodi. Inoltre il fondale sabbioso e l’acqua bassa favoriscono incredibilmente la pratica dello sport anche per i principianti!

PORTO BOTTE

Porto Botte è situato nel sud ovest della Sardegna e si affaccia sul Golfo di Palmas, una baia di dimensioni molto estese che si va ad unire nel lato nord con l’isola di Sant’Antioco creando cosi una zona semi lagunare, la particolare posizione geografica lo rende una macchina da vento, infatti lo spot lavora con le circolazioni di nord-ovest o sud-est, cioè i venti predominanti in Sardegna con una media vento di circa il 70% di giorni surfabili, inoltre la particolarità è che tra la costa di Porto Botte e l’isola che sta di fronte si crea un grande effetto venturi che unito ad una sorta di effetto termico che si crea nelle giornate di cielo sereno fa aumentare il vento di 5-10 nodi, basta così una previsione di 8 nodi da NW per trovarne più di 15 sullo spot. Inoltre i bassi fondali e i grandi banchi di posidonia rendono lo spot super piatto adatto cosi sia ai principianti che ai Freestyler più incalliti.

TO BE CONTINUED…