Sciare low cost: 5 mete imperdibili

by
Hai una grande passione per lo sci ma allo stesso tempo vuoi risparmiare?

Lo sci non è mai stato il più economico degli sport, ma oggi, con un occhio sempre aperto sulle offerte e scegliendo con oculatezza il periodo e la destinazione, si può sciare low cost e trascorrere una bella vacanza sulla neve.

La prima cosa da fare è evitare le località più famose e frequentate, che saranno sicuramente belle e rinominate, ma anche molto costose. Alle volte basta allontanarsi pochi chilometri dalle principali località sciistiche per trovare paesi più piccoli e meno conosciuti, altrettanto belli ma soprattutto molto più economici.

Quest’ultimi sono generalmente paesi molto tranquilli con pochi svaghi ma che mantengono intatto il fascino di antichi borghi di montagna.

Sebbene sia “presto per dare un quadro completo di eventuali rincari sui prezzi degli impianti”, spiega Valeria Ghezzi, presidente dell’Anef (Associazione Nazionale Esercenti Funiviari), “laddove dovessero esserci, parleremo del 2% al massimo”.

Però non è innegabile che il costo dello skipass – cresciuto del 20-25% negli ultimi dieci anni, in molti casi decisamente più dell’inflazione – rappresenti il deterrente principale alla crescita dello sci.

Sharewood vi propone quindi una lista di 5 località, in tutta Italia dove si può sciare in modo economico, evitando di spendere cifre stratosferiche e traendo vantaggio da un ottimo rapporto qualità-prezzo.

 

   1) Foppolo

 

Foppolo è la più importante stazione invernale della Provincia di Bergamo, situata all’estremità della Valle Brembana. Dista da Bergamo 50 km, da Milano 100 km, quindi facilmente raggiungibile da queste due grandi città.

Foppolo presenta un comprensorio moderno ed ampio, ed offre agli appassionati le sue lunghe piste di sci, adatte sia a principianti che agli sportivi provetti. è situata in zona molto nevosa, grazie alla favorevole posizione l’innevamento si mantiene ottimo fino a primavera inoltrata.

È presente una pista di fondo a BremboSki, il comprensorio sciistico della zona, le cui seggiovie viaggiano da 1400 fino a 2200 metri di altitudine.

Dispone inoltre di un attrezzatissimo anello di circa 3 km in località Convento, un bosco bellissimo con scorci fiabeschi, un’ottima manutenzione, bar e spogliatoi nuovissimi ed in completa armonia con l’ambiente, aperto anche di sera. Costo dello skipass: 30€.

 

   2) Limone Piemonte

 

Tra le Alpine Pearls (le Perle delle Alpi) – associazione turistica internazionale, di cui fanno parte 25 località disseminate lungo tutto l’arco alpino (tra Svizzera, Germania, Slovenia, Italia, Austria e Francia) – la più a Sud è la nostra Limone Piemonte.

Resta un’ottima destinazione e raggiungibile facilmente da Cuneo: riparata dal vento, quindi perfetta per le famiglie. Ottima destinazione anche per gli studenti che possono sciare low cost con prezzi scontatissimi sulle piste di Limone.

C’è la possibilità di acquistare lo skipass online, risparmiando il 10% rispetto al prezzo pieno. Il prezzo è accessibile, si parla di 31€ per un Giornaliero Adulto.

Inoltre qui, tra le foreste e gli immensi prati, gli amanti del trekking e del ciclismo possono godere di panorami straordinari. Da Limone Piemonte infatti si può percorrere la Via del Sale, perfetta a piedi, a cavallo o in mountain-bike. Un cammino che raggiunge la Liguria e che ripercorre proprio le orme di chi, lungo quella strada, centinaia di anni fa trasportava il sale dalle saline della Camargue, in Francia Meridionale, fino al Piemonte.

 

   3) Campo Felice

 

Una delle località sciistiche più conosciute dell’Appennino Centrale, in provincia dell’Aquila, grazie anche alla sua facile accessibilità (poco più di 110 km da Roma) è Campo Felice. Qui possiamo sciare low cost e nonostante i prezzi siano accessibili, non è l’unica meta economica. Troviamo molte altre località in Centro-Sud Italia dove per uno skipass giornaliero si spende meno di 20 €, come a Campo Rotondo.

Qui le piste sono 21, di cui 5 nere, alcune con dislivelli superiore ai 650 metri, lunghe più di 2,5 km che sfiorano pendenze di ben 30%: per veri atleti.

Numerevoli inoltre i percorsi in bici, per lo sci di fondo e per trekking invernale con ciaspole. In tarda primavera e inizio autunno, oltre al trekking lungo la piana, sono praticabili vari percorsi escursionistici in mountain bike. Tra questi si ricordano il percorso mediamente impegnativo che raggiunge il rifugio Sebastiani (2100 m s.l.m.), partendo dal centro della piana, passando per una miniera di bauxite in disuso e lungo alcune piste da sci della stazione sciistica, sede ogni anno di competizioni di downhill grazie alla presenza di un bike park.

 

   4) Cimoncino

Per acquistare lo skipass è necessario possedere la card Cimone, acquistabile presso le casse al costo di 3€. A questa cifra andrà aggiunto 28€, nel caso si voglia acquistare uno skipass feriale giornaliero adulto, molto economico, se si pensa che è meno della metà di ciò che si paga per sciare sulle Dolomiti o a St. Moritz (in questo caso, il prezzo è circa un terzo).

Nel cuore dell’Appennino Modenese, il Monte Cimone svetta fino ai 2.165 mt sul livello del mare e ospita la più grande stazione sciistica dell’Appennino settentrionale. La neve è garantita da un sistema di innevamento programmato che copre l’80% dell’area sciabile e assicura buone condizioni di neve durante tutta la stagione.

Qui si sviluppano 50 km di piste tutte collegate tra loro ed accessibili con un unico skipass. Sharewood propone inoltre lezioni di sci o di snowboard, singole o collettive. Ottima idea per sciare a prezzi contenuti e cogliere l’occasione per assaggiare qualche prelibatezza emiliana!

 

   5) Rivisondoli

Vette arrotondate si alternano a dolci valli, è un luogo ideale per la pratica degli sport invernali. Rinomato anche per le escursioni naturalistiche, Rivisondoli, in Abruzzo, conta solo 688 abitanti. Il turismo iniziò a svilupparsi con l’arrivo dei Reali d’Italia, dal 1913.

Ora, l’attrezzatissima stazione turistica propone un bacino sciistico (Aremogna-Pizzalto-Montepratello) con 36 modernissimi impianti di vario tipo e due cabinovie, circa 110 chilometri di piste perfettamente innevate e assistite dal più ampio impianto di neve programmata, il che fa di esso uno dei più importanti del Centro-Sud Italia. Una vacanza attiva è assicurata: la dotazione alberghiera e commerciale è eccellente e c’è sempre un programma di manifestazioni ed eventi molto ricco.

La stagione invernale aspetta solo voi, siete pronti a scatenarvi sulle piste?

Potrebbe interessarti anche

Leave a Reply

Mostra i Bottoni
Nascondi i Bottoni