La sharing economy si sta sviluppando in tutti i settori e vogliamo presentarvi una start-up francese che si occupa di turismo collaborativo. Si tratta di NightSwapping, la community nata nel 2013 e attiva in tutta Europa,  che ha rivoluzionato il mondo dell’ospitalità e del viaggio. Giudicate voi!

Come funziona Nightswapping?

NightSwapping significa letteralmente “scambio di notti”: diventando un host sulla piattaforma e ospitando altri membri della community, l’host riceve delle notti da poter utilizzare per soggiornare gratuitamente a casa di un altro membro.  Ad esempio, se ospito una coppia per due notti, avrò due notti da utilizzare quando, dove e con quante persone desidero per un soggiorno a casa dell’abitante.

Inoltre, grazie alla web-app lanciata nel mese di Dicemembre, chiunque non sapesse dove trascorrere un fine settimana oppure non sapesse ancora dove passare le vacanze, può scegliere l’opzione “lasciati sorprendere”. È sufficiente inserire la città da cui si parte, le date e i km che siamo pronti a percorrere e il motore di ricerca selezionerà degli annunci e delle località basate sui dati inseriti in precedenza. In questo modo si potranno scoprire nuove destinazioni e grazie allo “swipe” sarà possibile inviare le richieste di Nightswap all’host e ci sarà un match, se la persona ospitante è disponibile ad accogliere il viaggiatore.

Per diventare un host della piattaforma è semplicissimo: basta iscriversi, creare un profilo di fiducia (con foto del proprio viso e descrizione personale), specificare lo spazio che si desidera condividere, ovvero se si tratta di una camera degli ospiti o di un appartamento intero, caricare le foto, inserire una descrizione dell’alloggio e il calendario con le disponibilità. Naturalmente sarà il servizio clienti a valutare se un annuncio può passare online sul sito oppure non è conforme alla policy e alle regole di NightSwapping, in tal caso l’inserzionista sarà contattato immediatamente.

Ci si può iscrivere al sito anche come viaggiatore: chi non ha la possibilità di ospitare in casa propria, o non ha una camera in più da condividere, potrà usufruire ugualmente della piattaforma comprando le notti al sito. Il costo varia dai 7 ai 49€ e il prezzo è a notte e non a persona.

Come nasce la vostra idea?

NightSwapping è stato fondata nel 2013 da Serge Duriavig. Con la creazione di questa piattaforma Duriavig ha reso lo scambio casa tradizionale meno vincolante e più flessibile alle esigenze delle persone e ha dato la possibilità ai membri di questa community di immergersi immediatamente nella cultura del posto grazie all’incontro e al soggiorno a casa dell’abitante. Infatti chi ospita con NightSwapping, non per forza, dovrà utilizzare le notti a casa del membro che ha ospitato, ma sarà libero di scegliere quando, dove e con chi utilizzare le notti ricevute.

Quali pensi che siano i valori che spingono la vostra community a “pagare” in notti rispetto che in denaro?

Le persone che utilizzano la nostra piattaforma sono interessate più al lato umano e non al valore economico di un soggiorno a casa dell’abitante. Sembra una sottigliezza, ma eliminando il lato economico, si crea un’atmosfera più conviviale e amichevole tra persona ospitante e ospite, dove la condivisione dei momenti della quotidianità è al primo posto. Chi ospita e chi viaggia con NightSwapping vuole conoscere e scoprire la cultura del luogo, incontrare e ricevere consigli dalle persone del posto, lasciarsi sorprendere da nuove destinazioni incontaminate dal turismo di massa.

Quali sono i paesi in cui il vostro servizio funziona meglio e perché?

I Paesi in cui abbiamo le community più attive  sono in Francia, Italia e Spagna. Ma il concetto è già presente in tutta Europa e vorremo continuare a espanderci in Nord e Sud America, in seguito a un ottimo riscontro che stiamo già avendo.

Non abbiamo uno Stato che prevale sull’altro, questo perché il pubblico a cui si rivolge NightSwapping è curioso e desidera conoscere la realtà locale di una nazione, città o villaggio che sia, in modo da poter immergersi immediatamente all’interno della cultura e delle tradizioni locali. Sono vacanze all’insegna della convivialità, della condivisione e dell’apertura verso l’altro. Infatti, nella nostra piattaforma abbiamo non solo giovani, ma anche famiglie e pensionati con la voglia di viaggiare,  questo perché il bisogno e l’esigenza a cui risponde NightSwapping è universale e ogni iscritto sulla nostra piattaforma apprezza, non solo il risparmio durante il soggiorno a casa dell’abitante, ma anche il lato amichevole che si crea tra host e viaggiatore durante il NightSwap.

Hai qualche aneddoto, esperienza, testimonianza di un membro della community da raccontare?

Un aneddoto molto carino che ci è stato raccontato, è avvenuto durante un tragitto in covoiturage: due nightswappers della piattaforma hanno condiviso un tragitto e durante la conversazione è saltato fuori che entrambe facevano parte della nostra community.
Tutto il team ha apprezzato il racconto e l’abbiamo condiviso con piacere!

Se desideri anche tu provare NightSwapping per il tuo prossimo fine settimana, utilizza il codice NSHAREWOOD*, avrai una notte di standing 4 (28€) per soggiornare a casa dell’abitante.

*Valido fino al 31/03/2016