Cosa si festeggia il 6 gennaio? L’Epifania o la Festa della Befana è caratterizzata da tradizioni e usanze che variano nel mondo. Quello che è sicuro è che in tutto il mondo questa giornata porta via le feste natalizie, lasciando spazio all’anno nuovo! 

Epifania o Befana? Re Magi o Vecchietta? 

Partendo dall’etimologia della parola, Befana è il termine popolare per definire l’Epifania, che dal greco significa “apparizione”. Secondo la tradizione cristiana l’Epifania indica la manifestazione, la presentazione di Gesù ricordata con la visita e l’adorazione dei Re Magi: Gaspare, Melchiorre e Baldassare. 

Cosa centra allora la Befana? La Befana è un personaggio tipico delle tradizione popolare italiana, nell’immaginario popolare è una vecchietta brutta e vestita di stracci che passa di notta, calandosi dai camini per riempire le calze di dolci, giocattoli e carbone per i monelli! Questa figura segna il passaggio dall’anno vecchio all’anno nuovo. Anticamente, infatti, il carbone o la cenere venivano messi nella calza con dolciumi come simbolo rituale nel falò delle vecchie cose bruciate dell’anno appena passato. Addirittura in alcune regioni italiane nel falò si brucia la stessa “Vecia” o “Vecchia”.

Numerose leggende circolano sull’origine della Befana. Alcuni dicono sia addirittura la moglie dello stesso Babbo Natale, altri la legano direttamente ai Re Magi. Si narra che i Re Magi, sul loro cammino per Betlemme, chiesero a una vecchietta le indicazioni per raggiungere la cittadina. La vecchietta li scacciò in malo modo. Ma, in seguito ad essersi pentita del suo comportamento egoista, uscì di casa e iniziò a donare dolci e frutta a tutti i bambini, sperando di incontrare tra di loro anche lei il Bambin Gesù. 

L’Epifania nel Mondo 

L’Epifania segna la fine delle feste natalizie e si festeggia in maniera diversa nelle differenti parti del mondo. 

In Francia per esempio, la tradizione prevede che si prepari una torta, la Galette des Rois in cui viene nascosta una fava. Chi trova la fava diventa il Re o la Regina della Festa.

In Spagna non esiste la tradizione della Befana ma in occasione di questa giornata speciale i bambini spagnoli si svegliano molto presto per correre a vedere i regali che Los Reyes hanno portato. Il giorno prima lasciano davanti alla porta un bicchiere di acqua per i cammelli, come durante la nostra Santa Lucia! A Barcellona, la città si addobba per la festa: sfila lungo le vie cittadine, su carri decorati per l’occasione, il Corteo dei Re Magi.

Anche in America Latina la festa de Los Reyes è molto sentita, in molti luoghi anche più del Natale. Ed è il giorno per eccellenza per lo scambio dei regali natalizi, in linea con i doni portati dai Re Magi a Gesù. 

Anche in Russia c’è la Befana, di nome Babuschka e porta regali e dolci insieme a Nonno Gelo, figura del folklore natalizio russo.

E voi come la festeggiate la Befana? 


Vuoi conoscere le destinazioni invernali con Sharewood?

Per qualsiasi informazione contatta un nostro Travel Expert:

Whatsapp – Email – Chiama