Un grande Capodanno tra le onde del Marocco

by

Parti dal 29 dicembre al 5 gennaio per una vacanza all’insegna del mare, del sole, del divertimento e del surf!

Clima caldo tutto l’anno, cultura affascinante, tradizioni culinarie senza paragoni. Se stai cercando un luogo dove passare il tuo Capodanno cavalcando le onde ogni minuto, questa proposta fa al caso tuo.

L’acqua tiepida e le potenti onde dell’Atlantico contribuiscono a fare del Marocco una delle migliori destinazioni per il surf nell’emisfero nord. 

Vista del villaggio di Taghazout

 

Il Marocco è al contempo esotico e familiare, rilassante ed adrenalinico: ha tutti gli elementi per essere una destinazione eccezionale per un Capodanno al top.

Questa avventura di Sharewood vi porta a Taghazout: un villaggio di pescatori lungo la costa, dove potrai divertirti sulle onde e, se non sei esperto, anche imparare dal principio tutti i segreti del Surf, attività da molti considerata una forma d’arte.

Bei posti, gente amichevole, tramonti mozzafiato, luoghi colorati, cibo gustoso: tutto ciò ha fatto si che l’interesse per il villaggio di Taghazout sia cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni.

Uomo in controluce al tramonto a Taghazout

Infatti, circa un terzo dei surfisti tedeschi e metà degli scandinavi hanno imparato a surfare proprio su queste coste.

Alloggerete in un Surf Hostel, che offre tutti i confort necessari per permettervi di godere di un’atmosfera serena e rilassata, con tanto di jacuzzi, sauna, palestra e amache per rilassarvi dopo una giornata passata tra le onde.

 

Varietà di onde per tutti i livelli!

Sembra che l’area di Taghazout sia stata geograficamente creata per il surf.

Con temperature miti in inverno, vita economica e un’affascinante diversità culturale, il Marocco è un must per i viaggiatori europei appassionati di surf.

Surfista in spiaggia a Taghazout

 

Il clima invernale qui è molto più invitante rispetto a quello europeo continentale; le temperature dell’acqua non scendono mai sotto i 16 ° C e le temperature dell’aria si aggirano intorno ai 18-20 ° C a gennaio, quindi non è mai necessario indossare più di 2 mm di muta.

Visita obbligatoria a parere nostro è quella alla Paradise Valley: valle celebre per la sua abbondanza di piscine naturali scavate nella roccia e piccole cascate. Una vera e propria oasi!

Paradise Valley in Marocco, piscine naturali nella roccia

 

Il prezzo rende questa fantastica esperienza accessibile a tutti, a soli 399 euro ti aspettano il caldo e il mare! Inclusi nel prezzo anche le lezioni di surf e lo yoga.

Inoltre, con il piano nazionale “Vision 2020”, è previsto uno sviluppo turistico più organico e più rispettoso dell’ambiente, “Taghazout eco-resort”: per un futuro sempre più verde.

Preservare cultura, valori, tradizioni e identità marocchine, proteggere l’ambiente e lavorare per uno sviluppo economico e sociale sostenibile. Noi di Sharewood appoggiamo appieno questa iniziativa e speriamo che si realizzi concretamente, riuscendo così a soddisfare anche i visitatori più attenti all’ecosostenibilità.

 

Un luogo idilliaco per gli amanti del surf e una meta imperdibile anche per chi vuole conoscere ed esplorare il Marocco.

Cosa aspetti? Trascorri un Capodanno indimenticabile coccolato dai 25 gradi del Marocco!

Potrebbe interessarti anche

Leave a Reply

Mostra i Bottoni
Nascondi i Bottoni